ilbeo (Parma)

21 pareri

  • Joker Point

    Joker Point

    strada Zarotto 41 | 43100 Parma (PR)

    21-02-2014

    Qualche anno fa andai a chiedere info in questa palestra. Non mi iscrissi per l arroganza della signora che fa i contratti, la quale mi disse: -se ti scrivi entro domani il prezzo è x, ma solo entro domani. allora io risposi: - ci sentiamo tra due o tre giorni. lei: - non hai capito. io: - no, è lei che non ha capito. dopo qualche mese comprai gli ingressi multipli in pidina, ma andai meno di 10 volte. Una volta appurata la qualità dell' acqua preferiti evitare. dopo anni son tornato e mi sono iscritto. Gli spogliatoi sono strettissimi, devi fare attenzione non tagliarti con quegli armadietti. Non brillano ma ho visto di peggio. Gli attrezzi ci son tutti, sono funzionali, avrebbero bisogno di un po' d' olio e d' una lucidata perché la polvere nera su alcuni si nota da lontano. La struttura non è nuovissima, è una palestra storica di parma. I clienti sono educati, pochi pompatoni e poche miss, x la maggior parte è gente che va ad allenarsi. Se si fa solo palestra prezzo non è economico, si può trovare anche a meno. Per chi è interessato ad entrambe allora è meno cara rispetto alla concorrenza. Bagno turco improponibile, sauna ridotta male ma funzionante. Posto bici davanti l' ingresso. L' ho scelta x la vicinanza da casa e perchè cercavo una palestra tranquilla e senza oche alla reception. Se non trovate altro.

    ...CI VUOLE UN PO\' DI VIAKAL...

  • Da Walter Clinica del Panino

    Da Walter Clinica del Panino

    borgo Palmia, 2/D | 43121 Parma (PR)

    27-04-2013

    Tempo fa avevo mangiato un carrè take away che m'aveva lasciato disgustato sia per il prezzo che per il sapore. decido di andarci. entrato dentro mi sembrava di essere in una panineria americana anni 70, una di quelle che si vedono nei film. mi accomodo appartato, anche perchè ci saranno state 4 persone. mi guardo attorno, menù scarabocchiati e muri scritti dai ragazzini furbi. ordino birra, panino, patatine. ora, io sono sempre delle convinzione che o si facciano le cose per bene o no. patatine mi sarei aspettato quelle fritte, beh erano quelle prefritte ma fatte al forno, bruciacchiate. Va bene, se una sera arrivo a casa e mi va poco di cucinare allora prendo il bustone e lo sbatto in forno, ma pagare, seduto al tavolino di un locale per una cosa del genere mi pare abbastanza esasperata come cosa. Avrei preferito delle patate lavorate artigianalmente, alla vecchia maniera, oppure che me le portassero fritte, non una via di mezzo. nemmeno in autogrill ho mangiato una roba peggiore. La salsiccia sembrava plastilina. Il pane era discreto, ma per il resto era straunto. La birra, normale. Alla spina, quella dell'offerta del mese. e poi mangiare su quei vassoi di plastica m'ha fatto senso, mi sembrava di essere ospedalizzato. per il resto il locale m'è sembrato mediamente pulito.

  • Gaia - Oltre Lo Yougurt

    Gaia - Oltre Lo Yougurt

    via Emilio Lepido 16/a | 43123 Parma (PR)

    17-02-2013

    Questa è stata, senza alcun dubbio, la prima vera yogurteria di parma. Per yogurteria non intendo un locale dove vendono yogurt bensì un posto dove lo yogurt viene prodotto, lavorato e venduto. Stiamo parlando di un alimento 100% artigianale, senza l'uso di semilavorati, il che è molto importante. Può piacere o no, ma questo è un discorso soggettivo. L'estathè è la bevanda confezionata + venduta nei bar, ma a me fa @#$*! , mi sa di plastica zuccherata insipida. Io il thè freddo me lo preparo in casa con i miei aromi. Però resta la bevanda + venduta del frigo. Tornando a gaia, secondo mè ha dei prodotti assolutamente validi, diversi da qualsiasi altro posto e continuamente in via di sviluppo. Ogni volta trovo qualcosa di nuovo. Ultimamente ho notato che hanno iniziato a fare torte dolci e tortini salati. Questo non può essere che uno stimolo per chi li va a trovare. Hanno dallo yogurt greco a quello soft passando per quello prodotto con latte di capra. Rispetto all'inizio il locale è molto + curato, se prima la zona delle guarniture sembrava un campo da battaglia adesso è tutto al suo posto. Dal'esterno è ben visibile da ogni zona. Grande quanto basta. Il titolare è molto gentile e non disdegna di scambiar 2 chiacchiere con chi è propenso. Il cliente è ben curato. E per finire, fanno sempre lo scontrino. Ottimo!

    LA PRIMA YOGURTERIA DI PARMA

  • Nuova Astra

    Nuova Astra

    via Rodolfo Boselli 19 | 29122 Piacenza (PC)

    15-02-2013

    Ci sono stato qualche giorno fa in pausa pranzo con dei colleghi. Da fuori non si capisce se sia aperto o chiuso, le vetrate esterne sono sporchissime, l'illuminazione non si vide e non è presente alcun ornamento floreale per dar colore. Entriamo e ci accoglie il titolare. Locale abbastanza grande e dispersivo quasi deserto. Affettivamente quando si hanno più sale di solito si dovrebbe cercar di utilizzarne una per volta fino al riempimento evitando così 1. Di far sentire i clienti isolati, 2. Di far del lavoro inutile perché si avrà + da pulire. Ci fanno accomodare a nostro piacimento. Mes en place molto easy con carta bianca trasversale su tavolo nero che piuttosto che fare longe bar fa molto rotolone regina, gusti. Tavoli tutti apparecchiati. Mi adagio su comoda sedia e noto, bicchiere con residuo cristallino sul bordo, posate opache (che basterebbe un po' di aceto. ), forchetta con corpo sporco di qualcosa di rosso. Iniziamo bene. Un'occhiata al pavimento ed era di uno sporco unico, per non parlare dei piedi dei tavoli strapieni di polvere. Vado in bagno e anche da li non era passato di certo il mago del pulito. Carta assente, asciugamani elettrico in sciopero. Gli ordini arrivano in tempi normali. Terrina al forno con scamorza affumicata, che faceva proprio sapore di frigorifero e microonde. Una collega c'ha trovato un pelo dentro, un'altra collega ha trovato invece un pelo sulla pizza. Il secondo normale, il contorno mediocre. Almeno sono gentili.

    DAI DAI DAI MUOVERSI

  • Luna Blu

    Luna Blu

    via Gramsci 20 | 43126 Parma (PR)

    15-02-2013

    Venerdì sera sono andato con degli amici. Dopo le 11 il locale era quasi vuoto. Ci ha accolti un cameriere mancato comico d zelig. Un gran burlone super simpatico. Locale discretamente pulito. Le pizze arrivano abbastanza velocemente. La mia anziché essere ricoperta di crudo di parma lo era di suole d lumberjack immangiabile. Fermo il cameriere al quale espongo il mio dubbio:" scusa ma questo è crudo di parma o san daniele? ". Il comico sbianca in faccia si ferma per due secondi e mi dice che è d parma, ma è l'inizio. Evidentemente l'inizio non era dei migliori. Scontrino alla cassa, a mai più. X

    MEGLIO LA PIZZA CAMEO

  • Fantagiaco

    Fantagiaco

    viale Antonio Gramsci 5 | 43126 Parma (PR)

    15-02-2013

    Se questo imprenditore 3 anni fa avesse comprato la barilla non ci avrebbe stupito. Adesso il suo impero ha subito qualche colpo d assestamento. Questo locale ne è l'esempio. Non ha mai avuto un gran successo. Adesso si sono giocati la carta del ristorante brasiliano. Non hanno però capito che per far ciò non basta appendere due bandiere e tre quadri brasiliani comprati dal cinese. Antipasti vecchi, polenta fritta vecchissima, discrete le polpette. Carne balorda a parte la lonza al formaggio, il tacchino con pancetta e un altro taglio che erano mangiabili. Orribile filetto all'aglio + simile a un pirelli bimescola. Immangiabile roast beff infilzato di carote e sedano. Pane al formaggio discreto ma strariscaldato al microonde, pietra dopo 15 minuti. Io non ce l'ho in casa perché mi fa @#$*! Figuriamoci se devo pagare per delle schifezze al microonde. Ultima fregatura il conto. Sul menú:mercoledì e giovedì le ragazze pagano la metà. La mia ha preso il menù vegetariano e me l'ha fatto pagare intero. L'ho fatto presente e m'ha detto che valeva solo x il menù di carne. Nel menù però non c'era scritto, in teoria avrei dovuto pagare anche le sue bevande a metà (se l'italiano fosse un'opinione). Truffa. Son passato d fianco la cucina. Lo @#$*! , piatti e bicchieri sporchi d fianco la roba da servire, sarebbe meglio annerirlo quel vetro, così la gente che va in bagno non vede quel porcile. Se continuan così non durano un altro anno.

    E + BRASILIANO SAID IL KEBABBARO

  • Christiania

    Christiania

    via Raineri 29 | 29100 Piacenza (PC)

    11-02-2013

    Ci sono stato qualche mese fa nella pausa pranzo assieme a dei colleghi. Il posto elogiatissimo da una collega, che sembrava di casa, mi era stato introdotto come la migliore birreria di piacenza, dove fanno dei mega panini. Ora, se la migliore birreria di piacenza, ha 4 normalissime birre, e gli altri locali nemmeno sanno cos'è la weisse. Se la migliore birreria di piacenza fa degli hamburgher minutissimi col pane secchissimo della metro e li fa pagare 6 euro se non ricordo male, che quando m'è arrivato al tavolo pensavo fosse una candid camera. Se la migliore birreria di piacenza ha dei bagni che manco la stazione dei treni. beh, la peggiore cosa fa? Ti spacca le bavaria in faccia? qui manca proprio la concezione del cibo. meglio due fette di pane fresco con tre fette di salame, ma di quello buono. mi sono soffermato a guardare qualche secondo la zona dove preparano i panini ed era peggio di un cantiere in periferia. buon appetito. naturalmente ogni parere è soggettivo.

    BIRRERIA?

  • Tenji

    Tenji

    via Antonio Gramsci 5 | 43126 Parma (PR)

    11-02-2013

    Ci sono stato ieri sera. Avevo notato il locale già la scorsa settimana ma ero in aria di aperitivo ed ho preferito rimandare. Locale rimodernato. Servizio quasi eccellente. è vero che paghi 16. 90 la cena ma è anche vero che una asahi da 50 cl costa 5 euro, quindi non regalano niente, almeno sull'acqua sono onesti, 1/2 litro un euro. le portate non sono variegatissime ed il cibo è cucinato discretamente, non è strapieno d'olio. Potete andarci vestiti da fighi senza preoccuparvi di impuzzolirvi di frittura, come in molti locali cinesi. i sushi è discreto ed anche i gamberi. La prima volta l'impresa sarà evitare di infilarsi in bocca un dolce alla marmellata tra uno spiedino di gamberi e delle patate al forno, queste ultime molto buone davvero. la pasta non l'ho provata perché non mi attirava. Il merluzzo era buono, gli spiedini di maiale un po' meno. il titolare ci tiene a presentarsi bene ed è gentile quanto basta. i bagni sono puliti. di ciotoline ne ho fatte fuori a bizzeffe e qualcuna non era proprio pulita, aveva degli aloni. tutto sommato è il classico posto dove il ragazzino porta la ragazzina, niente di chissà che cosa e soprattutto niente di giapponese, anche se per molti a parma il ristorante giapponese è quello dove danno le bacchette, il wasabi e la palle di riso. mi sembra come il 90% dei ristoranti italiani che trovate a londra, o come i furgoncini che vendono prodotti siciliani.

    NON CUCINA GIAPPONESE

  • Cremeria Emilia

    Cremeria Emilia

    strada Farini, 29 | 43121 Parma (PR)

    10-02-2013

    Ieri alle 16 sono andato a mangiare un gelato. il locale si presenta bene, abbastanza pulito e le commesse si tolgono i guanti per toccare i soldi. sono però molto lente. ho preso un cono da 2. 70 euro, sarà stato 20 grammi in + diquello da 2. 20 euro. il gelato è gustoso e abbastanza cremoso. il locale era pieno. dopo sono andato in palestra ed alle 20 avevo ancora il sapore del gelato in bocca. cosa posso dire? il mercato mi insegna che: 1. Il miglior gelato è quello che si vende di più; 2. Il 99% dei clienti sono allodole ignoranti. perchè? potrete incontrare il gelataio che fa una scelta minuziosa degli ingredienti scegliendo la migliore vaniglia del madagascar o i limoni di sicilia spremuti a mano ma arriveranno sempre i clienti a chiedere il gusto puffo! Fidatevi! per quanto riguarda questa gelateria credo sia solo una moda, in linea con il trend parmigiano. per me personalmente niente di nuovo, per chi andava a prendere il gelato da qualche altra parte forse si. al momento gli va riconosciuto il merito, sono dei bravi venditori e non lasciano nulla al caso, è stato tutto studiato nei minimi dettagli, fin dalla scritta sul legno: "prossima apertura gelateria. " le pecorelle erano già in apprensione.

  • Al Veliero

    Al Veliero

    via Emilio Lepido, 2 | 43123 Parma (PR)

    20-11-2012

    L'anno scorso sono andato a mangiare su consiglio di amici. Menù di pesce a 29 euro a persona se non ricordo male, compreso di bevande e coperto. Mangiato discretamente, senza pretese. Pago al titolare incollato alla poltrona dell'ingresso, di fattura o scontrini nemmeno la traccia, si vede che avevano finito la carta. Torno qualche settimana dopo io prendo una frittura mista, discreta. La mia ragazza prende un risotto ai frutti di mare che era fatto soltanto con cozze e calamari, e basta! Insipido. Paragonabile ad un risotto in busta. Da segnalare la "simpatia" del cameriere, un cabarettista di rilievo. Pago al solito tipo situato al suo solito posto, si vede che il tecnico della cassa era in ferie e non gliel'ha potuta sistemare, perché manco quella volta m'ha fatto lo scontrino. x

ilbeo

5 stelle:
 
(1)
4 stelle:
 
(2)
3 stelle:
 
(4)
2 stelle:
 
(3)
1 stella:
 
(10)
Località
Parma

Pareri per provincia

  • Parma (19)