Podere Miranta

strada della Libertà, 54 | 43030 Gaiano (PR)
14 pareri

strada della Libertà, 54 | 43030 Gaiano (PR)

+39 0521 309401

Facebook

Locali nei dintorni

Modifica i dati

Categorie: ristorante

Cucina: creativa

Specialità: battuto di carne cruda, pappardelle di castagne

Tags: caviale,spugnole, cucina valtellinese, pelata, salasso, mutuo

Chiusura settimanale: sempre a pranzo, mercoledì tutto il giorno

Coperti: 20

Tavoli all'aperto:

Media 2.93/5

14 pareri
35.71%
Pessimo
7.14%
Mediocre
14.29%
Buono
14.29%
Molto buono
28.57%
Eccellente
Brken Fings

Brken Fings

183 pareri

10 bookmark

28-03-2016

Innanzitutto ritengo che le recensioni non rispecchino il locale e la cucina, almeno l'attuale gestione. Il locale è carino, nulla di speciale ma caldo, un pò demodé, non particolarmente romantico, ricercato, chic come altrove descritto, però piacevole. la cucina propone alcuni piatti valtellinesi e qualche proposta "internazionale" e abbiamo avuto modo di provare diverse portate: i salumi sono la nota dolente degli antipasti, non all'altezza, mentre le prugne avvolte in pancetta con foie gras sono ottime. Pizzoccheri molto buoni, cappelletti in brodo degni di una classica rezdora, non degni di uguale qualità gli spaghetti con bottarga, tra l'altro un piatto che non c'entra nulla con lo stile e la cucina del locale. ottime le carni, sia la tagliata che lo spiedone che le costolette sono state apprezzatissime, solo le patate di contorno ci hanno perplesso sembrando piuttosto lesse che arrosto. ottimi i dolci. Carta dei vini in buon tema con la cucina. Uniche pecche che per me costano una stella nel giudizio sono stati i tempi di attesa troppo lunghi, il servizio approssimativo perché non sono state servite per prime le signore e perché alcune pietanze sono arrivati freddi in tavola, il conto più alto di quanto mi aspettavo e infine mi disturba il pagare il coperto e mangiare senza tovaglia e con tovaglioli di carta, vorrei che i ristoratori italiani abolissero questa odiosa voce dal conto.

CUCINA VALTELLINESE

farman

farman

1 pareri

0 bookmark

27-09-2014

Mia moglie ed io siamo stati invitati a cena in questa trattoria prima di cambiare città. Per puro caso ho letto in anticipo le recensioni, quasi tutte negative. Ci siamo andati con qualche apprensione, ma tutto si è risolto nel migliore dei modi. L'attuale gestore, di origini valtellinesi, ci ha spiegato che il signore che compare nella foto è l'ex proprietario che, si conferma, trattava i clienti in maniera molto difforme a seconda di chi gli si parava davanti. la cena è stata squisita, con pietanze originali, e annaffiata da un ottimo vino suggerito dal titolare; si è capito benissimo che ama il suo mestiere. Anche se invitati, ho potuto addocchiare i prezzi e, per la qualità del cibo, più che congrui. ambiente per massimo una ventina di persone, ottima musica di (vero) sottofondo; l'ideale per i romantici. l'unico appunto che abbiamo mosso è stata la segnaletica pressoché inesistente nelle vicinanze del locale. Null'altro.

everkem

everkem

22 pareri

0 bookmark

10-05-2011

Per carita! Che fregatura! Mangiato nulla di speciale, titolare vestito come arlecchino, burbero. Il conto mi ha fatto cadere le braccia al suolo. A mai piu. Croce!

PELATA SALASSO MUTUO

zoranvn

zoranvn

1 pareri

0 bookmark

05-03-2011

Da evitare. Antipasto 12€ -4 pezzi di prugne avvolte in pancetta, 2 secondi 2x 20€ per 7 mini cubetti di coniglio, vino 22€(era quello che costava di meno),4€acqua,coperto 2x1€=insomma totale 80€ per uscire con la sensazione di aver fatto semplice antipasto. Le porzioni piccole non fanno una buona cucina. Mai più.

frienz

frienz

33 pareri

0 bookmark

29-09-2010

sicuramente il locale e' silenzioso e poco illuminato, ideale per una cenetta tra "amanti".. io ho portato a cena una "russa" conosciuta al night.. per fare lo snob ho scelto questo locale per la cena .. scelta costosa, spaghetti al caviale ( piatto minuscolo degno di nouvelle cousine) vino bianco,acqua,,, io ho preso il secondo, lei no ( avevo ancora fame ed ho preso pure la panna cotta) speso 360 euro.. non ho mandato la finanza perche ero in incognito . CHE .....lata " MAI PIU !!!!

CAVIALE,SPUGNOLE

redentrice

redentrice

66 pareri

1 bookmark

01-05-2009

tre visite negli ultimi sei mesi. ambiente chic ai massimi livelli. non una cosa fuori posto. eccitanti perfino i servizi. sala (ma tutto il contesto lo è) intima elegante e rustica al contempo. gestore intelligente, colto, simpatico. un padrone di casa squisito. cibi perfetti nelle cotture, semplici di materie prime impeccabili. carta dei vini verticale, affascinante, vissuta.

michele

michele

62 pareri

0 bookmark

08-01-2009

Una sola stanza, pochi tavoli, un bel camino acceso, arredamento semplice, quadri colorati alle pareti: il tutto rende il posto accogliente e raffinato. Menù innovativo, caratterizzato dalla qualità eccellente delle materie prime e dalla mano sapiente del padrone di casa, che vi accoglierà con fare discreto e cordiale. Qualche piacevole e prelibato stuzzichino per ingannare l'attesa. Tra gli antipasti i salumi di maiale nero, oppure il carpaccio di anatra, o ancora il foie gras accompagnato alle prugne secche e alla pancetta. Come primo, spaghettini alla bottarga e pomodoro fresco, di semplice e squisito sapore. Oppure per chi vuole e può gli spaghetti freddi al caviale: una prelibatezza. Come secondo bisogna solo lasciarsi tentare: quaglia, faraona, piccione accompagnato a una marmellata casalinga di amarene. Dessert ottimi per concludere al meglio il pasto. Una nota merita la cantina: proposte eccellenti, spesso di annate particolari, provato un Sangiovese Superiore Riserva il Pruno del 1997, davvero speciale. E' sicuramente un posto particolare, per persone che capiscono il gusto e l'arte della cucina, altrimenti non viene apprezzato. Prenotate. Conto sui 50 euro.

it_kalz

it_kalz

1 pareri

0 bookmark

26-09-2006

Da non prendere nemmeno in considerazione per un corretto rapporto qualita' / prezzo !! Di bello solo il posto ; il proprietario e' persona scortese e indisponente .... Probabilmente pensa di gestire uno dei migliori siti enogastronomici della regione ( e non solo). Ho mangiato un primo ( pappardelle di castagne con crema di porri - 12€) e tagliata all'aceto balsamico (20€) . Piatti onesti senza nulla di eccezionale , ma i problemi arrivano solo quando ci si rende conto del costo di una cena normale . Essendo da solo oltre a 1/2 acqua ( 4€) mi e' stato concesso di bere quello che volevo di una bottiglia di lambrusco . Ho bevuto non piu' di 250-300 cl. (9€) . Aggiungo un caffe' (2€) Ma la cosa piu' simpatica che testimonia della ospitalita' del locale e' che mentre in piedi alla cassa con il proprietario che sta preparando il conto, si avvicina la signora che mi chiede se gradisco un digestivo al che rispondo che accetto volentieri un assaggio minimo di grappa se ne vale la pena . Evidentemente il proprietario ha fatto in tempo ad aggiornare il conto perche' l'assaggio mi costa 5€ . Totale 52€ . Ho dato una occhiata alla carta dei vini . Buona scelta ma ricarichi impressionanti che non ho visto nemmeno in locali di fama e reputazione ben maggiore . Evitatelo , non ne vale la pena, non fatevi fregare . Senza dubbio si puo' mangiare meglio ed essere trattati molto meglio .

gatto70

gatto70

2 pareri

0 bookmark

12-10-2006

locale molto intimo e raffinato. Pochi tavoli e luce soffusa.In inverno è molto gradevole perchè il titolare accende il camino.Ottimi piatti molto ricercati e curati. Un difetto:il carattere del titolare, non ama molto il dialogo!

lastprince

lastprince

1 pareri

0 bookmark

18-07-2007

i pareri sono belli perche' variano... ci sono stato 3 volte nella mia vita , perche' non riuscivo a capire come certa gente riuscisse a dirmi che era stata bene(anni fa' in realta'..ora non piu') in questo bel ristorante(per essere bello è bello..questo va detto) ...e allora continui a dare sempre un altra chance ... in realta non ho trovato un oste cosi' burbero , oddio ...sicuro non ha mai vinto in concorsi di simpatia , è che tutto si deve rapportare al prezzo , alla qualita'e alle quantita ' : nel senso che o sei pierangelini o vissani ... o sei uno chef di livello inferiore tipo parizzi per rimanere in zona , o senno' te la giochi con il prezzo , le materie prime e le quantita' : e qui c'è qualcosa che non va : i prezzi sono esorbitanti(non parliamo dei rincarichi dei vini) , le quantita' inesitenti , il servizio lentissimo , e l'arte culinaria appena sufficente . se per te questo è il miglior ristorante della provincia ti consiglio di andare in ordine da : parizzi , stella d'oro , tramezzo , il castello , cantinetta , fata bema , cocchi , mariella , sorelle picchi ... allo stesso livello di questo ristorante metterei il piccolo principe , altro posto da evitare .

rospofritto

rospofritto

1 pareri

0 bookmark

18-07-2007

Chi parla male di questo ristorante non ha capacità di intendere di volere gastronomicamente parlando. Questo è il miglior ristorante della provincia di Parma, pur con i suoi difetti riconosciuti: 1) oste burbero 2) prezzi abbastanza alti 3) servizio normale tutto il resto è superbo a partire dal riso con salvia e pancetta croccante a seguire con il piccione ecc i vini poi, sono indiscutibilmente ciò che di meglio esiste nella Penisola italica.

cristiano

cristiano

7 pareri

0 bookmark

10-07-2007

Sono stato circa un mese fa. La persona che serve ai tavoli (che immagino sia il proprietario) è stata molto gentile e molto competente sui vini. Ho mangiato piatti squisiti, tra i quali segnali gli spaghetti alla bottarga. I prezzi sono più alti della media ma anche la qualità non è paragonabile. Io promuovo a pieni voti!

laliciccio

laliciccio

8 pareri

0 bookmark

09-07-2007

Sabato sera, siamo in 4, il titolare è uno scorbutico. Apriamo il menù ed in tre voltiamo la pagina per vedere se è uno scherzo o meno. Antipasti e primi €12 secondi €20 (tra cui agnello, faraona che fa mia madre alla domenica, tagliata di bue..) La ns. amica, non prendendo il primo, chiede se per caso hanno un piatto di contorno, lui risponde secco NO! che non ne fanno con il cervo servono solamente la marmellatina di mirtillo! Comunque, scortesia e musi lunghi il mangiare non è male ma non vale il conto. Il servizio è penoso, la lista dei vini idem. Per concludere speriamo nel dolce. Il mio ragazzo chiede se lo zabaglione è fatto come una volta, lui risponde che è zabaglione!!! Porzione da fame, la crostata vecchia e riscaldata....conto? in 4 €290!!! Neanche da Parizzi ho speso tanto bevendo con bottiglie da €50 in su. Lo sconsiglio vivamente, ci sono altri locali dove si mangia molto meglio, la cortesia è di casa ed anche se spendo una certa cifra (e non abbiamo paura di spendere, anzi...) esco più che soddisfatta.

gnammy

gnammy

94 pareri

0 bookmark

14-05-2007

Se si cerca l'intimità questo è il locale adatto. Pochi tavoli ben distanziati consentono piacevoli conversazioni. Molto silenzioso e riservato come il discreto servizio, definirei l'ambiente rustico/moderno. La cucina l'ho trovata creativa, dalle giuste porzioni. Il cibo è ben lavorato e presentato. Consiglio il battuto di carne!